Il cinema racconta l’ arte – Mirò e altre meraviglie

mercoledì 26 settembre 2018
ore 17.00
MIRO' - EVENTI COLLATERALI ALLA MOSTRA DI CASTIGLIONE DEL LAGO ALL'INSEGNA DEL CINEMA

MIRO’ E ALTRE MERAVIGLIE

Il cinema racconta l’arte

EVENTI COLLATERALI ALLA MOSTRA

JOAN MIRO’ – MERAVIGLIE GRAFICHE 1966-1976

Palazzo della Corgna – Castiglione del Lago PG

27 giugno – 4 novembre 2018

Ingresso libero a tutte le proiezioni cinematografiche presso il Cinema Caporali dedicate a Joan Mirò

Ingresso alle proiezioni della serie LA GRANDE ARTE AL CINEMA € 10.00 (€ 8.00 per chi acquista anche la visita guidata alla mostra)

Ingresso alla mostra comprensivo visita guidata € 12.00 (€ 8.00 per i residenti)

Degustazione presso Il Cantinone € 10.00

Info prenotazioni 075 951099 (Palazzo della Corgna ore 10.00 – 18.00)

NB – In alternativa, le proiezioni potrebbero tenersi presso la Sala del Teatro di Palazzo della Corgna

 

Programma

Sabato 15 settembre

ore 17.00 – Proiezione al Cinema Caporali

a seguire visita guidata alla mostra a Palazzo della Corgna

e degustazione presso Il Cantinone

Interviene ANDREA PONTALTI storico dell’arte, curatore della Mostra.

Joan Miró. Films and interviews 1971-1974
Regia Clovis Prevost, prod. Edition Maeght, FRA, 1971-1974, dur.82’, sottotitoli in italiano.

Il programma è composto da tre brevi film realizzati da Clovis Prevost con la collaborazione di Carlos Santos per la celebre Galleria Maeght.

In “Mirò parle” l’artista spiega anche il perché della scelta di dedicarsi alla litografia e in “Miro, lithographie d’une affiche” si scoprono tutte le fasi del procedimento per realizzare una litografia come quelle esposte a Palazzo della Corgna, realizzate nello stesso periodo.

Miró parle: si tratta di un intervista realizzata nel 1974 nello studio Son Boter a Palma di Maiorca da parte del regista catalano Pere Portabella e da Carlos Santos. Miró, alternando il francese al catalano, parla delle sue origini e dell’ispirazione delle sue opere.

Miró, lithographie d’une affiche: Miró è a Parigi nel 1971 nello studio della stamperia Arte, la cinepresa lo segue passo passo mentre realizza alcune litografie. Si tratta di un filmato di straordinario interesse che ci permette di capire e vedere “dal vivo” il processo creativo dell’artista, capace di usare indifferentemente i pennelli e le dita della mano per spalmare i colori secondo la propria inventiva.

Miró sculpteur: Il film è stato girato nel corso del 1972 a Medoun presso la fonderia della famiglia Clémenti e presso la Galleria Maeght a Saint-Paul de Vence in Costa Azzurra. Questo medio metraggio illustra l’attività di scultore di Joan Mirò tentando di renderne percettibile l’atto creativo: si tratta di un processo misterioso, imprevedibile e inesplicabile. Vediamo Mirò aggirarsi in fonderia con la solennità di una celebrazione rituale mostrandoci la nascita di opere celebri come Uccello solare, Uccello lunare, Costellazione, Donna, Orologio del vento o nel parco della Galleria Maeght per posizionare le sue sculture monumentali.

 

Lunedì 24  e mercoledì 26 settembre

LA GRANDE ARTE AL CINEMA

Salvador Dalì. La ricerca dell’immortalità

ore 17.00 e ore 21.30 – Proiezione al Cinema Caporali

Visita guidata alla mostra a Palazzo della Corgna ore 16.00 e ore 18.30 

Degustazione presso Il Cantinone a partire dalle ore 18.30

Il docu-film permetterà agli spettatori di avvicinarsi al pittore e all’uomo, così come agli spazi da lui ideati che hanno contribuito a plasmare la sua immortalità. Salvador Dalì. La ricerca dell’immortalità propone un viaggio esaustivo attraverso la vita e l’opera di Salvador Dalí, e anche di Gala, sua musa e collaboratrice. Un percorso che va dal 1929, anno cruciale in cui Dalì si unì al gruppo surrealista e incontrò Gala, fino alla morte, attraversando tutte le geografie dell’artista: Portlligat (l’officina casalinga), Figueres (città natale dove crea il museo-teatro Dalí), Púbol (dove si trova il castello in cui passa gli ultimi anni della sua vita), ma anche le grandi città, come Parigi e New York. Immagini e documenti, alcuni dei quali inediti, ci avvicineranno al pittore che ha fatto di se stesso una straordinaria ed eccentrica opera d’arte capace di farlo entrare nel mito. Dalì. La ricerca dell’immortalità è prodotto dalla Fondazione Gala-Salvador Dalí e realizzato da DocDoc Films.

sabato 29 settembre

ore 17.00 – Proiezione al Cinema Caporali

a seguire visita guidata alla mostra a Palazzo della Corgna e degustazione presso Il Cantinone

Interviene ANDREA BAFFONI storico dell’arte

Miró. Theatre of dreams   Scritto e narrato da Roland Penrose;
regia Robin Lough; prod. BBC; GB, 1978, dur. 56’, sottotitoli italiano.

Roland Penrose – poeta, scrittore, pittore inglese vicino al movimento surrealista e autore anche di un’importante biografia di Pablo Picasso – incontra Joan Miró mentre lavora nel suo studio di Palma di Maiorca. Insieme ripercorrono la vicenda artistica ed umana del pittore catalano (gli anni di Parigi, la guerra di Spagna, il Franchismo, Barcellona…). Particolarmente suggestive le immagini del gruppo teatrale La Claca mentre prova lo spettacolo che trae ispirazione dalla figura di Ubu Roi, utilizzando i bellissimi costumi dipinti e realizzata da Miró stesso.

 

Venerdì 5 ottobre 

Tutti i film dedicati a Mirò saranno riproposti al Cinema Caporali in una NO STOP CINEMATOGRAFICA a ingresso libero nel quadro dell’evento “CASTIGLIONE CINEMA – RdC INCONTRA” che si terrà a Castiglione del Lago dal 4 al 7 ottobre.

Ore 14.00 – Joan Miró. Films and interviews 1971-1974
Ore 15.30 – Miró. Theatre of dreams   

ore 16.00 – Commento ai film a cura del critico cinematografico ANDREA FIORAVANTI

Ore 16.30 – Joan Mirò & Pere Portabella

Ore 17.30 Joan Mirò: The Ladder of Escape

Visite guidate alla Mostra di Miro’ venerdì 5 ottobre ore 11.00 e ore 18.00

 

sabato 13 ottobre

ore 17.00 – Proiezione al Cinema Caporali

a seguire visita guidata alla mostra a Palazzo della Corgna e degustazione presso Il Cantinone

Joan Mirò & Pere Portabella

Pere Portabella, classe 1927, è una delle figure di maggior spicco del cinema spagnolo contemporaneo e dell’opposizione al regime franchista, convinto sostenitore nella causa dell’autonomia della Catalogna. Nel 1977 con la caduta del franchismo viene eletto in parlamento come senatore partecipando attivamente alla stesura della nuova costituzione spagnola. La sua attività e la sua opera si è sempre dispiegata fra questi due poli: cinema e impegno politico.
Regista e produttore indipendente catalano – ha prodotto film di Luis Bunuel, Carlos Saura e Marco Ferreri – ha realizzato a partire dal 1967 numerosi film e documentari. Fra il 1969 e il 1973 realizza quattro brevi film su Joan Mirò grazie alla sua casa di produzione Films 59. Sue retrospettive sono state organizzate nelle più importanti cineteche e nei musei di tutto il mondo. Nel 2009 alla Fundaciò Pilar i Joan Mirò a Palma di Maiorca è stata organizzata una manifestazione intitolata “Miró -Portabella. Poética y trasgresión”.

Miró L’Altre (1969, dur.15’, sottotitoli italiano)
Il film è stato girato in occasione della mostra Miró L’Altre organizzata a Barcellona. In segno di protesta contro il regime franchista, che tentava di recuperare l’opera di Miró in precedenza sempre boicottata, Pere Portabella propose al pittore di realizzare un murale sulla facciata della Facoltà di architettura e poi distruggerlo.

Aidez l’Espagne (1969, dur. 5’, sottotitoli italiano)
Anche questo corto viene organizzato in occasione della mostra a Barcellona. Il film alterna immagini della guerra di Spagna ad opere di Miró della serie chiamata “Barcelona” e realizzate fra il 1939 3 il 1944.

Miró Tapis (1973, dur.22’, sottotitoli italiano)
Il film viene prodotto dalla Galleria Maeght in occasione della mostra al Grand Palais di Parigi. Le riprese sono effettuate a Montroig nella casa di Mirò in Terragona durante la realizzazione di un tappeto ispirato ad una sua opera. Miró Forja (1974, dur. 25’, sottotitoli italiano)
Prodotto come il precedente dalla Galleria Maeght , il film documenta le varie fasi della lavorazione delle gigantesche sculture chiamate “puertas mallorquinas” nella fonderia della famiglia Parellada.

Miró Forja (1974, dur. 25’, sottotitoli italiano)
Prodotto come il precedente dalla Galleria Maeght , il film documenta le varie fasi della lavorazione delle gigantesche sculture chiamate “puertas mallorquinas” nella fonderia della famiglia Parellada.

 

Lunedì 22 e Mercoledì 24 ottobre

LA GRANDE ARTE AL CINEMA

Klimt & Schiele. Eros e psiche

ore 17.00 e ore 21.30 – Proiezione al Cinema Caporali

Visita guidata alla mostra di Mirò a Palazzo della Corgna ore 16.00 e ore 18.30 

Degustazione presso Il Cantinone a partire dalle ore 18.30

Vienna, 1918, nel cuore della Mitteleuropa, dove un’epoca dorata è ormai al tramonto. Klimt e Schiele. Eros e Psiche si apre infatti nella notte del 31 ottobre quando, nel letto della sua casa, muore Egon Schiele, una delle 20 milioni di vittime dell’influenza spagnola. Schiele si spegne guardando in faccia il male invisibile, come solo lui sa fare: dipingendolo. Ha 28 anni e solo pochi mesi prima il salone principale del palazzo della Secessione si è aperto alle sue opere, 19 oli e 29 disegni, con la celebrazione di una pittura che rappresenta le inquietudini e i desideri dell’uomo. Qualche mese prima è morto anche il suo maestro e amico Gustav Klimt, che dall’inizio del secolo aveva rivoluzionato il sentimento dell’arte, fondando un nuovo gruppo: la Secessione. Oggi i capolavori di questi due artisti attirano visitatori da tutto il mondo, a Vienna come alla Neue Galerie di New York, ma sono anche immagini pop che accompagnano la nostra vita quotidiana su poster, cartoline e calendari. Ora, cent’anni dopo, le opere di questi artisti visionari – tra Jugendstil e espressionismo – tornano protagoniste assolute nella capitale austriaca, insieme a quelle del designer e pittore Koloman Moser e dell’architetto Otto Wagner, morti in quello stesso 1918 sempre a Vienna. Prendendo spunto da alcune delle tante mostre che stanno per aprirsi in occasione del centenario, il film evento ci guida tra le sale dell’Albertina, del Belvedere, del Kunsthistorisches, del Leopold, del Freud e del Wien Museum, ripercorrendo questa straordinaria stagione: un momento magico per arte, letteratura e musica, in cui circolano nuove idee, si scoprono con Freud i moti della psiche e le donne cominciano a rivendicare la loro indipendenza. Un’età che svela gli abissi dell’io in cui ci specchiamo ancora oggi. Klimt e Schiele. Eros e Psiche è prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital.

 

sabato 27 ottobre

ore 17.00 – Proiezione al Cinema Caporali

a seguire visita guidata alla mostra a Palazzo della Corgna e degustazione al Cantinone

Joan Mirò: The Ladder of Escape

Regia Carroll Moore, narrato da Ed Harris, prod. National Gallery of Arts, Washington, USA, 2012, dur. 32’, versione inglese con sottotitoli in italiano.

Narrato dall’attore Ed Harris, autore fra l’altro del film su Jackson Pollock, questa biografia filmata su Joan Mirò è stata prodotta dalla National Gallery of Arts in occasione dell’omonima mostra realizzata nel 2012 a Washington e alla Tate di Londra. Ricco di interessanti materiali filmati d’epoca ci racconta della sua ammirazione per l’architetto catalano Gaudì, della sua militanza antifranchista negli anni della Repubblica, del suo contributo artistico all’Expo di Parigi nel 1937 assieme a Picasso il quale presenta

Guernica. Suggestiva, infine, la visita alla vecchia fattoria paterna di Montroig in Terragona che la famiglia aveva comprato nel 1911 e dove Joan Mirò si recava regolarmente.

Miró, la metamorfosi delle forme
(titolo originale: Miró, l’homme qui a renversè la peinture)
regia Yves De Peretti, prod. Les Films d’Ici, Centre Pompidou, Mallerich Films, Televisiò de Catalunya, FRA, 2004, dur.52’, versione italiana.

Il film si apre sulle immagini di Miró intervistato negli anni ottanta a Palma di Maiorca l’isola materna dove si era trasferito fin dal 1956. Con immagini di repertorio inedite e interviste a David Fernandez Miró (nipote), Jacques Dupin (biografo), Diego Masson (musicista), Rosa Maria Malet (Fondazione Miró di Barcellona), Antoni Tapies (pittore), Agnès de la Beaumelle (Centre Pompidou Parigi) viene ripercorsa la sua straordinaria biografia artistica. Il documentario è stato realizzato in occasione della mostra parigina “Joan Miró 1917-1934, la naissance du monde” organizzata al Centre Pompidou nel 2004.

 

Visite guidate tematiche sul territorio 

 

Da Città della Pieve a Castiglione del Lago sabato 22 settembre e sabato 20 ottobre

 Mirò Incontra Wolfgang Alexander Kossuth

La poesia della realtà

 

Due artisti che,a distanza di tempo l’uno dall’altro, si ritrovano nell’indagare la realtà in modo non convenzionale attraverso la sperimentazione dei materiali, la forza cromatica e l’unione di tutte le arti: musica,scultura,pittura, poesia. la natura, gli oggetti comuni ma anche personaggi famosi, si trasformano in visioni incoscie; tutto diventa Impressione visiva e psicologica che porta lo spettatore ad essere coinvolto in maniera totale. Accompagnati da una storica dell’arte iniziamo il nostro percorso da Città della Pieve visitando Lo spazio Kossuth , proseguiremo poi la visita alla mostra di Juan Mirò a Palazzo della Corgna.

 

Durata : 3h spostamenti esclusi (con mezzi privati)

costo : 7,00 cad – Ingresso spazio Kossuth incluso . Mostra di Mirò € 8.00 Interi € 6 Ridotti

appuntamento : Presso  Info Point di Città della Pieve ore 15:00

 

Al termine degustazione presso Il Cantinone

 

Info prenotazione: info@cittadellapieve.org  tel. 0578 298840

 

 

Mirò dialoga con il Perugino

Tutti i colori del paesaggio

 

Da Panicale a Castiglione del Lago sabato 6 ottobre e sabato 3 novembre

 

 

Visita itinerante durante la quale, accompagnati da una storica dell’arte, la dimensione “surreale” dei personaggi del Perugino dialogherà con la visione surrealista del mondo di Mirò. Partendo dall’affresco   “Il martirio di San Sebastiano” a Panicale , sarà analizzato il paesaggio, elemento centrale nella produzione artistica dei due Maestri, particolare attenzione verrà prestata  l’uso del colore, fondamentale mezzo compositivo ed espressivo per entrambi i pittori. La visita si concluderà presso la mostra di Juan  Mirò a palazzo della Corgna compiendo un viaggio ideale nella pittura dal XVI al XX secolo.

 

Durata : 3h spostamenti esclusi (con mezzi privati)

costo : 5,00 cad – Ingresso Oratorio di San Sebastiano € 3,00 Ingresso mostra di Mirò €. 8.00 interi € 6.00 ridotti

appuntamento : Presso Info Point di Panicale  ore 15:00

 

Al termine degustazione presso Il Cantinone

 

Info prenotazione: panicale@sistemamuseo.it tel. 075 837433